Medea Ambiente

“Rifiuto è solo una risorsa in un posto sbagliato.”

La Medea Ambiente si occupa dell’attività di recupero del PET proveniente dalla raccolta indifferenziata: una importante sfida per i suoi fondatori, data l’origine del rifiuto plastico.

Un cammino intrapreso per percorrere nuove vie di recupero e soprattutto per valorizzare ciò che all’apparenza è irrecuperabile per la Medea Ambiente, infatti, rifiuto e indifferenziata sono due importanti sinonimi di risorsa.

All’interno dell’impianto il rifiuto plastico segue ben due fasi specifiche di lavorazione, affinché possa essere materia prima seconda, diventando un prodotto conforme alle norme di riferimento; il PET recuperato acquisisce, quindi, nuova vita sotto forma delle scagliette, pronte a servire i mercati richiedenti.

Scagliette

PET

PET è l’abbreviazione di una particolare materia plastica che appartiene alla famiglia dei poliesteri.

Il PET è facilmente lavorabile per stampaggio a iniezione e soffiaggio o per estrusione quando è allo stato fuso, può essere preparato su misura.
Il brevetto delle bottiglie in PET risale al 1973 e appartiene al chimico Nathaniel Wyeth.

Principali applicazioni

  • Bottiglie per bibite analcoliche e succhi
  • Bottiglie per olio e condimenti
  • Bottiglie per detergenti
  • Vaschette e contenitori per marmellate
  • Vassoi per cibi precotti
  • Fogli per cibi precotti
  • Vaschette prodotti freschi confezionati sotto vuoto.
  • Vaschette per frigoriferi e forni
  • Fibre tessili per automotive e abbigliamento
  • Reggette per imballaggi
  • Fogli termoformati
PET

Recupero

Il recupero del materiale plastico segue diverse fasi e riguarda gli imballaggi che costituiscono una importante percentuale della plastica contenuta nei rifiuti urbani, le bottiglie e i flaconi.

All’interno sono diverse le fasi di lavorazione a cui viene sottoposto il rifiuto, ottenendo nuovo materiale da reimmettere nei processi produttivi.

Recupero

Plastica


La plastica ha tantissimi utilizzi nella nostra quotidianità. Il termine deriva dalla parola greca ”plastikos” che significa adatto per essere plasmato, e da ”plastos’, che significa plasmato.
Fa riferimento alla malleabilità del materiale, o alla sua plasticità durante la produzione, che gli permette di essere fuso, pressato, o estruso in una varietà di forme, come pellicole, fibre, lastre, tubi, bottiglie, scatole e molte altre.

La plastica quindi indica una serie di materiali sintetici o semi sintetici diffusi nei più svariati settori: da quello degli imballaggi a quello dell’edilizia, passando dai casalinghi fino ad arrivare al settore automotive o a quello dell’abbigliamento per citarne solo alcuni.

In questa sezione si approfondiranno le origini della plastica, le diverse tipologie, le caratteristiche e il suo recupero.

MedeaEdu

Medea Ambiente è aperta ai giovani.
L’azienda ha come obiettivo quello di trasmettere i propri valori: importanza del recupero della plastica, rispetto per l’ambiente, eco sostenibilità a 360°.
Per questo apre le porte del suo stabilimento e organizza periodicamente delle visite guidate all’interno della propria struttura. Affinché i giovani possano avvicinarsi al mondo del recupero e capirne l’importanza.

In questa sezione troverete un glossario dedicato all’ambiente e al recupero, un video di presentazione e del materiale da scaricare  prima e dopo la gita.

Buona visione e buona lettura, vi aspettiamo presso il nostro stabilimento.

Contatti

Per richiedere i nostri servizi contattaci utilizzando il form sottostante.

L’invio della richiesta di informazioni, implica il consenso all’archiviazione dei dati personali ai sensi del D.lgs. n. 196/2003 sulla tutela della privacy. Privacy policy

Rosalba Santonocito
General Manager
direzione@medeaambiente.it

Francesca Tarquinio
Administrative Manager
amministrazione@medeaambiente.it

Ing. Claudio Forestiere
Production Manager
produzione@medeaambiente.it

Leonardo Pappalardo
Quality and Environment Mananger
qualita@medeaambiente.it

Dove siamo